Il vero sistemista

Tutto quello che vi viene in mente, possibilmente escluso l'ambito informatico...

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
Master of Mouse
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9897
Iscritto il: 23 apr 2003 02:00
Scheda madre: Asus M4A89GTD Pro/USB3
CPU: AMD Penom II X4 BE 965
Ram: 2x 8GB 1600MHz 9-9-9-24
Scheda video: AMD Radeon RX 650 4Gb
HD: 1x Samsung 256GB 850 Pro - 2x WD 1TB WD1002FAEX - 1x WD 3TB WD30EFRX
Alimentatore: Cooler Master Silent Pro Gold 600W
Raffreddamento: CPU Thermalright Macho HR-02 - VGA Artic Cooling Accelero S1 Plus
Sistema operativo: Windows 10 Pro
Monitor: 2x Samsung P2450

Il vero sistemista

Messaggio da Master of Mouse » 23 mar 2014 12:56

Tratto da Siamo Geek

Il vero sistemista risolve i problemi per una questione personale con le macchine non perché lo chiede il cliente. Perché é giusto così.
(G. Zamagni)

Il vero sistemista e’ un po’ come il meccanico di una volta, quello che se gli portavi la macchina per rifare la convergenza e quando arrivavi sentiva che il minimo non andava bene, ti faceva la convergenza, e giustamente la pagavi, ma poi ti sistemava anche il minimo e non ti chiedeva nulla, lo faceva perche’ non sopportava di sentire una macchina che non era a punto come si deve.Era quello che da ogni minimo e impercettibile rumore indovinava subito qualsiasi problema, anche quello di cui il cliente non si era ancora accorto.
Era quello che dopo cena a casa con la famiglia, tornava in officina, dove potevi vedere le luci accese fino a notte tarda, perche’ stava lavorando al “suo” gioiello, una qualche macchina semi d’epoca recuperata chissa’ dove che con passione piano piano sistemava fino a farla tornare nuova.
Ecco, il sistemista e’ come quel meccanico, e le sue auto sono i server.
(F. Lanza)

Quando assumi un vero sistemista unix, stai assumendo in realtà un intero ecosistema che crescerà adattandosi alla tua infrastruttura e modificandola, anche pesantemente, dove serve. L’ecosistema è fatto di tutti gli script.che il sistemista scrive per farli lavorare al suo posto, in modo da avere dei sistemi che richiedano il minor intervento umano possibile. Ciò è indispensabile per lasciare al sistemista il tempo per occuparsi di non meno importanti progetti ad elevato livello nerd (oppure per scrivere cose idiote in questo gruppo). Diffidate dei sistemisti unix troppo indaffarati: probabilmente sono junior che stanno facendo tutto a mano!
(E. Brambilla)

Io dico sempre che fare il sistemista è una chiamata, non una scelta. Non è che lo scegli di diventare martire, lo diventi come conseguenza delle tue azioni. Per il sistemista vale la stessa cosa. Non ti svegli un giorno e “scegli” di diventare sistemista. Lo sei già, è un approccio alla vita. Che spesso ci porta ad essere “martiri”, ma noi faremmo comunque esattamente lo stesso lavoro perché è esattamente quello che ci fa stare bene.
(G.Zamagni)

Il sistemista e quell’essere superiore che ti toglie dalla cacca e al quale paghi la fattura regolarmente in ritardo.
(M. Voltolini)

Hai presente quando ti colleghi ad un sito Internet dal tuo computer? Ecco, tutto quello che c’è nel mezzo funziona grazie a noi. Non c’è bisogno che mi ringrazi.
(G.Zamagni)



Rispondi