Pagina 1 di 1

OCZ DDR Booster Review

Inviato: 05 ago 2011 13:30
da Master of Mouse
Scritto da: The_Bis - for84
Pubblicato da: EvolutionCrazy
Data: Lun 14 febbraio 2005 alle 16:00

[html]
<p>
<table border="0">
<tbody>
<tr>
<td>
<p align="center"><img src="/immagini/articoli/0502/home.gif" alt=""/></p>
</td>
<td>
<p>Grazie alla collaborazione di <a target="_blank" href="http://www.memoryshop.it/" title="memoryshop.it">memoryshop.it</a> abbiamo la possibilit&agrave; di recensire uno dei pi&ugrave; nominati prodotti di casa OCZ: il DDR booster.</p>
</td>
</tr>
</tbody>
</table>
</p>

</br></br><em><strong>Introduzione</strong></em></br></br>
Il ddr booster viene catalogato da OCZ come "strumento di diagnostica", in realt&agrave; il suo compito &egrave; quello di alzare i voltaggi applicati ai banchi ram utilizzando un circuito di alimentazione proprio, bypassando l'alimentazione della scheda madre e tutti i limiti che ne derivano.</p>
<p>Questa possibilit&agrave; di utilizzo di una sezione di alimentazione per le ram dedicata e studiata appositamente porta grossi benefici...</p>
<p>In primis, grazie all'utilizzo sia della linea dei 3.3v sia della linea dei 5v, permette di raggiungere tensioni ben superiori al limite imposto da molte schede madri.<br/>
Generalmente infatti le schede madri usano la linea dei 3.3v per estrarre l'alimentazione delle ram... questo tipo di utilizzo quindi mette in chiaro il grosso limite dei 3.3v oltre i quali non si pu&ograve; salire nemmeno applicando rischiose (e invalidanti rispetto alla garanzia) modifiche hardware.</p>
<p>In secondo luogo grazie alla presenza di un circuito di alimentazione dedicato permette di ottenere alimentazioni di gran lunga pi&ugrave; stabili di quelle ottenibili dai regolatori integrati sulle schede madri.<br/>
Infatti capita spesso che si vedano "ballare" i voltaggi sulle ram dove spesso quando si passa da idle a load non sono rari i casi in cui il voltaggio sulle ram cali anche di 0.1/0.2v ;)</p>
<p>Infine l'utilizzo di una sezione di alimentazione dedicata diminuisce la corrente che deve essere fornita dagli stadi di di alimentazione della scheda madre in quanto tutta la potenza necessaria alle ram verr&agrave; prelevata direttamente dall'alimentatore tramite il Booster con un conseguente "allevio" dello stress che deve sopportare la mobo :D</p>
<p><br/>
</br></br><em><strong>Contenuto Confezione</strong></em></br></br>
All'interno della confezione troviamo</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/01.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/01.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/01_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>- il Booster in oggetto<br/>
- un cavo di altimentazione atx a 20pin da collegare tra alimentatore e scheda madre<br/>
- un foglio con le basilari istruzioni e le informazioni per affrontare i problemi pi&ugrave; comuni<br/>
- un foglio con una tabella contente la lista di compatibilit&agrave; con le schede madri</p>
</br></br><em><strong>Descrizione del booster</strong></em></br></br>
Il booster si presenta come un banco di ram ddr a 184pin</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/02.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/02.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/02_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/03.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/03.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/03_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p><br/>
Le parti principali del booster che interessano all'utente sono:</p>
<p><br/>
<strong>Potenziometro</strong></p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/04.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/04.jpg', '328', '320'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/04_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>Il potenziometro viene usato per variare la tensione applicata sulle ram, va ruotato in senso antiorario per aumentare il voltaggio</p>
<p><br/>
<strong>Display</strong></p>
<p align="center"><img src="/immagini/articoli/0502/05.jpg" alt=""/></p>
<p>Sul questo display apparir&agrave; la tensione rilevata dal booster che risulta essere attualmente applicata sulle ram</p>
<p><br/>
<strong>Trimmer taratura display</strong></p>
<p align="center"><img src="/immagini/articoli/0502/06.jpg" alt=""/></p>
<p>Questo trimmer va usato per allineare i dati visualizzati sul display con i dati reali rilevati tramite tester.<br/>
Generalmente non necessit&agrave; alcun settaggio... ma in alcuni casi (magari dopo un lungo trasporto) pu&ograve; essere necessaria una nuova taratura.</p>
<p><br/>
</br></br><em><strong>Montaggio e funzionamento</strong></em></br></br>
<p>Per montarlo &egrave; sufficiente inserirlo in uno slot ddr libero, collegare i cavi di alimentazione colorati secondo i colori degli adesivi sul booster ed infine inserire il connettore ATX in dotazione tra la scheda madre e l'altimentatore.</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/07.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/07.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/07_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>Una volta completate queste tre basilari operazioni basta assicurarsi che il trimmer sia ruotato completamente in senso antiorario (minima tensione erogata) e quindi accendere il pc.</p>
<p>Una volta acceso il pc si deve entrare nel bios e attendere qualche minuto (generalmente bastano 30 secondi) che la tensione sulle ram si assesti sul valore effettivamente impostato nel bios.<br/>
Appena acceso il booster segner&agrave; un voltaggio molto pi&ugrave; alto di quello impostato nel bios, ma pian pian pianino scender&agrave; fino a raggiungeri la corretta tensione.</p>
<p>La casa madre consiglia di impostare il bios al minimo voltaggio disponibile sulle ram e di variare la tensione esclusivamente tramite il potenziometro del booster.</p>
</br></br><em><strong>Test su AMD 32bit</strong></em></br></br>
Prima di fare un test spinto su piattaforma AMD 64bit abbiamo provveduto a provare il booster su di un sistema a 32bit per un periodo di tempo abbastanza esteso al fine di giudicare eventuali problematiche che potrebbero insorgere sull'hardware</p>
<p>Il sistema in questione era cos&igrave; composto:</p>
<p><strong>MoBo</strong>: Abit NF7-s rev2 (bios D26 Mantarays XT)<br/>
<strong>CPU</strong>: AMD xp-m 2500+<br/>
<strong>PSU</strong>: ThermalTake 420w pfc attivo<br/>
<strong>RAM</strong>: 2x256mb twimos pc3200 (chip TTD -50D)<br/>
<strong>CASE</strong>: ThermalTake Xaser V (V7000D)</p>
<p>La scheda madre come Abit l'ha fatta (nessuna mod :P) e processore raffreddato ad aria.</p>
<p>Prima di passare ai settaggi usati &egrave; bene ricordare che questo tipo di ram risponde poco ai voltaggi, ovvero fino a 2.9v/3v si stabilizzano leggermente, oltre le prestazioni peggiorano.<br/>
Per prova e per vedere fino a che punto poteva arrivare il booster (OCZ dice che il massimo su NF7 &egrave; di 3.4v) abbiamo provato ad alzarlo fino a 3.5v e non ha dato problemi... oltre non ci siamo spinti per non friggere le ram :D</p>
<p>Da notare inoltre che OCZ sulla scheda di compatibilit&agrave; dice che il booster pu&ograve; essere montato solo sullo slot pi&ugrave; esterno facendo cos&igrave; perdere il dual channel...<br/>
In realt&agrave; siamo riusciti a montarlo senza problemi nello slot pi&ugrave; vicino al socket potendo cos&igrave; usufruire a pieno del dual channel ;)</p>
<p>Il sistema &egrave; stato usato per due settimane a 234x10 con le impostazioni sotto descritte facendolo lavorare per una media di 9 / 10ore al giorno al 100% (<a href="mailto:folding@home" target="_blank">folding@home</a> sempre attivo)</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/08.gif" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/08.gif', '411', '501'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/08_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>I timings delle ram sono stati settati a cas2.5 - 3 - 3 - 8 (con queste ram e questo bios il tras a 8 &egrave; quello che da pi&ugrave; banda passante)</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/09.gif" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/09.gif', '411', '501'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/09_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>Dal bios la tensione sulle ram &egrave; stata impostata a 2.6v e poi aumentata con tramite il potenziometro del booster fino ad arrivare ai 3volt necessari per dare l'assoluta stabilit&agrave; nella situazione sopra descritta.</p>
<p>Passate le due settimane possiamo dire con piena soddisfazione che il test &egrave; stato superato alla grande, non si &egrave; presentato assolutamente alcun problema dovuto a possibili sovraccarichi/conflitti con i circuiti di alimentazione della scheda madre.</p>
<p>Confrontando il booster con la classica modifica al vddr su nf7 oltrech&egrave; notare la precedentemente nominata stabilit&agrave; sui voltaggi, abbiamo notato anche un innalzamento generale dei voltaggi (i +12v e i +5 dai 12.03v classici e 5.11v secondo le misurazioni rilevati dal chip winbond integrato sulla scheda madre sono passati a 12.15v e 5.13v)</p>
<p>Altra cosa molto importante &egrave; il fatto che il VTT con il booster inserito seguisse a pieno l'equazione VTT = vdimm/2 superando il limite di 1.45v che la scheda madre impone quando si tenta di fare l'overvolt tramite la mod al vddr ;)</p>
<p><strong>DDR booster e adata BH5</strong></p>
<p>Abbiamo poi provato 2 banchi di BH5 al posto delle twinmos per scoprire qual'era il limite di piena stabilit&agrave; della mobo ad alti fsb...</p>
<p>Il sistema si &egrave; dimostrato pienamente stabile fino a 246mhz con timings 2-2-2-5</p>
<p>Rispetto ai 230mhz raggiungibili con i 2.9v che da la scheda madre di default siamo riusciti ad arrivare a 246mhz semplicemente alzando il voltaggio fino a 3.2v (abbiamo provato ad alzare fino a 3.4v ma la scheda madre oltre i 246 a 2-2-2-5 non ci andava :D)</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/10.gif" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/10.gif', '464', '366'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/10_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p><br/>
</br></br><em><strong>Test su AMD 64bit</strong></em></br></br>
Il sistema di test a 64bit era cos&igrave; composto:</p>
<p><strong>MoBo</strong>: MSI k8n Neo2 Platinum<br/>
<strong>CPU</strong>: AMD A64 Winchester 3200+<br/>
<strong>PSU</strong>: Antec TruePower EPS12+ @ Antec TrueControl EPS 12+ ATX 2.0<br/>
<strong>RAM</strong>: 2x256mb adata BH5 dubleside<br/>
<strong>CASE</strong>: no</p>
<p>La prima cosa da notare su questa configurazione &egrave; una leggera incompatibilit&agrave; tra PSU e booster.<br/>
L'alimentatore in oggetto infatti non dispone della linea dei -5v necessaria invece per far funzionare il display.<br/>
L'incopatibilit&agrave; si limita alla non disponibilit&agrave; del display, tutto il resto del booster funziona invece perfettamente ;)</p>
<p>La scheda madre in questione ha un sistema di protezione (se di protezione si puo' parlare) che impostando i timings tipici per ddr bh5, quindi 2 2 2, limita all'avvio di win il voltaggio ddr a 2.7 volt rendendo piuttosto complesso tarare il booster ad un voltaggio stabile...<br/>
Svelato il mistero e' bastato avviare con timings 2 3 2 e su win impostare il valore 2 2 2 con a64tweaker.</p>
<p>Per il montaggio corretto su tale mobo abbiamo dovuto modificare il booster al fine di staccarne il potenziometro e renderlo volante (modifica visibile nella foto sottostante)<br/>
Altrimenti sarebbe entrato in contatto con i banchi ram posizionati appena sotto (sulla scheda madre in questione le ram possono essere usate solo sui primi due slot, gli altri due non sembrano funzionare a frequenze "fuori standard")<br/>
</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/11.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/11.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/11_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>Da questa immagine si pu&ograve; vedere che lo spazio disponibile &egrave; davvero poco<br/>
</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/12.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/12.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/12_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>Questa la visione complessiva del sistema :D<br/>
</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/13.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/13.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/13_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p><br/>
Il limite ufficiale di voltaggio ottenebili da questa mobo per le ram &egrave; di SOLI 2.85v!!! davvero pochini per delle BH5!!!</p>
<p>La frequenza a cui abbiamo portato questo sistema con timings 2-2-2-5 &egrave; stata di 260mzh (2600mhz sulla cpu a&nbsp;325*8) erroneamente rilevati da memtest come 270mhz :D<br/>
</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/14.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/14.jpg', '1280', '960'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/14_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>per raggiungere tale frequenza &egrave; bastato ruotare leggermente il ddr booster fino a misurare 3.2v sul vddr :D frequenza che le stesse memorie su sistema a 32bit raggiungevano con molta fatica solo su alcune schedemadri e sopratutto con 3.3/3.4 volt notiamo infatti come la corretta e pulita alimentazione fornita dal ddr booster sia ottimale per spingere fuori specifica le nostre DDR.</p>
<p>Con questa configurazione si &egrave; riusciti ad ottenere un discreto 32secondi sul test superPI da 1mb su sistema day use e non ottimizzato.<br/>
</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/15.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/15.jpg', '1024', '768'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/15_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
<p>Sul test della banda passante di Sandra 2005 si &egrave; riusciti a passare i 7300mb/s<br/>
</p>
<p align="center"><a target="_blank" href="immagini/articoli/0502/16.jpg" onclick="popupImmagine('http://www.hwtweakers.net/immagini/articoli/0502/16.jpg', '1024', '768'); return false"><img src="/immagini/articoli/0502/16_thumb.jpg" title="clicca per ingrandire" alt=""/></a></p>
</br></br><em><strong>Conclusioni</strong></em></br></br>
<p>In definitiva un prodotto che rispetta in pieno le aspettative e caldamente consigliato a tutti gli overclockers che desiderano spremere fino all'ultimo mhz&nbsp;le loro ram ^_'</p>
<p>Positivo anche il fatto che possa convivere per lungo tempo (vedi test su 32bit) senza compromettere la stabilit&agrave;/affidabilit&agrave; dei componenti hardware (MoBo, CPU etc).</p>
<p>Attenzione all'utilizzo su piattaforma A64 nella quale il controller delle ddr &egrave; integrato sulla cpu, voltaggi troppo alti sulle ddr passeranno inveitabilmente anche all'interno del controller DDR!!!<br/>
Oltre i 3.2 volt &egrave; meglio evitare di lasciare troppo tempo la cpu e le ddr: se bruciate il controller DDR vi giocate anche la cpu!!!<br/>
&nbsp;<br/>
Per riassumere:</p>
<p><strong>PRO</strong><br/>
- Ottime prestazioni con il minimo rischio<br/>
- Non viene intaccata la validit&agrave; della garanzia<br/>
- Estrema facilit&agrave; di montaggio/utilizzo</p>
<p><strong>CONTRO</strong><br/>
- Il trimmer risponde in maniera logaritmica, ovvero pi&ugrave; ci si avvicini alla tensione massima pi&ugrave; le variazioni di tensione aumentano, sarebbe stato migliormente apprezzato un comportamento lineare, o magari inverso (poca precisione a basse tensioni ma altra precisione ad maggiori voltaggi)<br/>
- Oltre i 3.3v inizia a scaldare parecchio e in case poco areati &egrave; assulutamente necessaria l'aggiunta di una ventola per raffreddare attivamente il booster<br/>
- Su alcune schede madri il potenziometro risulta posizionato male (problema ovviabile rendendolo volante :D)</p></br>
<p>HardWare Tweakers ringrazia <strong><strong><a target="_blank" href="http://www.memoryshop.it/" title="memoryshop.it"><strong><strong>memoryshop.it</strong></strong></a>&nbsp;</strong></strong>(rivenditore OCZ) che ha fornito il ddr booster usato nella recensione.<br/></br>
Ringraziamo inoltre The_Bis che ha messo a disposizione gran parte dell'hardware usato e for84 per il supporto :D</p>
[/html]